Verso Cosenza-Reggina, le ultime in casa amaranto tra ballottaggi e influenze

      Commenti disabilitati su Verso Cosenza-Reggina, le ultime in casa amaranto tra ballottaggi e influenze

Poco più di due giorni e poi sarà derby vero e proprio. Cosenza e Reggina si affronteranno al ”San Vito” per una sfida che si preannuncia entusiasmante vista anche la grande rivalità che vi è tra le due squadre (tifoserie).

Diminuiscono i giorni, crescono i dubbi. Maurizi se la dovrà vedere anche con il fattore influenza, che ha colpito tre calciatori amaranto. Armeno, Bezziccheri e Condemi coloro che sono in dubbio per la trasferta in terra cosentina. Questo trittico di giocatori, infatti, non hanno preso parte agli ultimi allenamenti proprio per via dell’attacco febbrile. L’esterno sinistro arrivato in prestito dal Novara, qualora non ce la facesse a rientrare in tempo, verrebbe sostituito dal giovane Franchi, anch’esso arrivato nella sessione invernale di calciomercato. Il calciatore romano è stato provato nel ruolo di esterno da mister Maurizi, il quale avrebbe riscontrato buoni risultati anche per via della tecnica e della velocità del calciatore di proprietà della Roma.

Da parte le influenze, passiamo ai ballottaggi. Con la formazione che dovrebbe restare invariata per almeno 9/11 di essa, l’unico grande dubbio riguarda il reparto avanzato, nonchè quello che risulta più in difficoltà con sole due reti realizzate in tre mesi e mezzo. Il punto fermo del reparto offensivo amaranto, da metà Ottobre ad oggi, porta il nome di Andrea Bianchimano, calciatore (già ceduto al Perugia) con grosse potenzialità ma che, da un paio di mesi a questa parte, non sta rendendo come dovrebbe. Tuttavia, è lui, tutt’ora, il giocatore fuori dai ballottaggi offensivi di mister Maurizi. Con lui titolare inamovibile, il tecnico di Colleferro dovrà scegliere chi sarà colui che affiancherà l’attaccante scuola Milan.

Sparacello, Samb e Tulissi i nomi. Il primo sembra favorito su tutti nonostante il suo scarso rendimento sotto porta. L’ex attaccante del Trapani, nonostante ciò, è migliorato molto sotto l’aspetto tecnico che, comunque, deve essere affiancato dai gol. Difficilmente, invece, vedremo Samb dal primo minuto. L’attaccante senegalese, che aveva inizialmente impressionato il ”Granillo” al suo esordio, non ha sfruttato l’occasione concessagli da mister Maurizi la scorsa domenica. Contro la Virtus Francavilla, infatti, la prestazione del giocatore di proprietà del Genoa è stata inferiore alla sufficienza. E’ evidente che ancora non ha trovato quel feeling di campo con la squadra, fattore che ci può stare visto il suo arrivo in extremis in maglia amaranto. Colui che è arrivato sin da Luglio e che, attualmente, è il prototipo di giocatore che serve a questa squadra si chiama Tiziano Tulissi. Quasi metà campionato da titolare senza aver mai trovato il gol e poi una sfilza di panchine. C’è anche lui tra i concorrenti per una maglia da titolare. In gare delicate e difficili come questa (oltre alla prossima in casa contro il Trapani) serve l’imprevedibilità e la capacità di saltare l’uomo del numero 7 amaranto, il calciatore più forte dal punto di vista qualitativo dell’intero organico. La mancanza di un vero e proprio trequartista nel 3-5-2 amaranto non preclude un possibile abbinamento con Bianchimano in avanti. Una torre e un brevilineo, i centimetri e l’agilità. La coppia Bianchimano-Tulissi potrebbe essere un binomio niente male se usato bene…

Commenti Facebook