Reggina, seconda rivoluzione ? I possibili nomi in entrata e in uscita per il mercato di Gennaio

      Commenti disabilitati su Reggina, seconda rivoluzione ? I possibili nomi in entrata e in uscita per il mercato di Gennaio

Mercato iniziato il 2 Gennaio e squadre già a caccia di rinforzi per migliorare i propri organici. Acquisti, prestiti, cessioni, rinnovi e rescissioni caratterizzeranno questa sessione invernale di calciomercato.

Tra i mercati più interessanti vi è quello della Serie C. La Reggina, nel girone meridionale, dovrebbe essere la squadra più rivoluzionata tra nuovi arrivi e possibili partenti. Si prospetta, dunque, una seconda rivoluzione dopo quella avvenuta in estate.

Mercato in entrata

Dopo aver piazzato il primo colpo, la società amaranto tenterà di portare a casa altri 3-4 calciatori.

Nei prossimi giorni arriverà il centrocampista Giovanni La Camera, profilo di esperienza proveniente dal Partizani Tirana. La Camera (classe ’83) milita nel Partizani Tirana, massimo campionato albanese. Messinese di nascita, il centrocampista ha una grande esperienza in Italia nei campionati di Serie C (Lanciano, Benevento, Pavia, Juve Stabia e Lupa Roma) e B (Rimini, Cittadella, Padova e Como). In carriera, ha totalizzato 315 presenze e 19 reti.

Il reparto in cui serviranno maggiori rinforzi sarà la difesa. Nei radar di Basile, infatti, ci sono diversi giocatori: da Polverini a Sirignano passando per Terigi, Panariello, Tissone Armeno.

Sul primo l’interesse amaranto è fortissimo e sembra proprio che la trattativa sia ben avviata. Polverini (classe ’87) è un difensore di proprietà del Pisa, tornato in neroazzurro dopo il fallimento del Modena. Per lui 172 presenze e 3 reti. Ha sempre militato in C (Prato, Pro Patria, Andria, Real Vicenza, Modena) eccetto una presenza in B con il Pisa, squadra con la quale ha conquistato la promozione.

L’altro profilo difensivo, quello di maggiore esperienza, è quello di Ciro Sirignano. Secondo quanto scritto sulla Gazzetta della Sud dal collega Natalino Licordari, la Reggina avrebbe messo gli occhi sull’esperto difensore di proprietà del Santarcangelo. Si tratterebbe, nel caso in cui il calciatore dovesse arrivare, del difensore “più vecchio”, in quanto classe ’85. Sirignano è un difensore centrale che può fungere anche come terzino sinistro. Il calciatore napoletano ha militato in Serie D (Solofra e Rieti), in Serie C (Giugliano, Avellino, Sambenedettese, Cavese, Catanzaro, Gavorrano, Ischia, Martina Franca, Paganese e Santarcangelo), Serie B (Avellino) e Serie A bulgara (Botev Plovdin) per un totale di 302 presenze e 11 reti. Il calciatore, inoltre, è già stato sotto la guida tecnica di Maurizi ai tempi dell’Ischia.

Piace anche il difensore Leonardo Terigi della Robur Siena. Terigi (classe ’91) è in uscita dalla Robur Siena e piace al club amaranto. Anche lui ha militato sia in B (con il Crotone) che in C (con Carpi, Grosseto, Alessandria e Robur Siena). Terigi ha totalizzato 115 presenze e 3 reti.

Della Robur Siena, però, piace anche un altro difensore, ovvero Aniello Panariello, in scadenza con i toscani. Ad annunciarlo è Alfredo Pedullà. Classe 1988, Panariello è il secondo profilo più esperto valutato per il reparto difensivo. Tra Giacomense, Esperia Viareggio, Pergocrema, Poggibonsi, Paganese, Arezzo e Siena, il calciatore napoletano ha giocato prevalentemente in terza serie, eccetto una parentesi in D con il Virtus Castelfranco, squadra con la quale detiene il record di reti stagionali (4). Per lui 243 presenze e 13 reti complessive.

La pista più giovane, invece, sarebbe quella di Alessio Tissone, difensore centrale (adattabile a terzino sinistro) attualmente al Gavorrano ma di proprietà della Sampdoria. Sul calciatore classe ’98 – secondo quanto riporta TuttoC.com – è in vantaggio il Rezzato (formazione di Serie D) sulle dirette concorrenti Reggina e Arezzo.

Un nome che sembra essere tornato di moda è quello dell’esterno basso Gennaro Armeno. L’esterno sinistro del Novara, già contattato nel mercato estivo, potrebbe arrivare con la formula del prestito. Armeno (classe ’94) è una vecchia conoscenza di Maurizi ai tempi dell’Ischia. Oltre a vestire la maglia gialloblù per quattro stagioni (tra cui una in D) ed essere stato uno dei punti fermi nello scacchiere campano, ha vestito anche le maglie di Novara (in B) e Matera. Sei reti in 123 presenze per lui.

Con gli arrivi di Giuffrida e, prossimamente, probabilmente, di La Camera, il centrocampo amaranto è apposto e l’infortunato Garufi è stato prontamente sostituito. Resta da capire se si voglia portare in riva allo Stretto anche Giulio Sanseverino. Si tratta di un giocatore molto funzionale che può ricoprire sia il ruolo di centrocampista centrale, sia quello di trequartista e sia quello di ala.

Sanseverino (classe ’94), palermitano di nascita, è tornato al Pisa dopo la parentesi al Messina. Cresciuto nel settore giovanile del Palermo, Sanseverino ha esordito in Serie A (2013) proprio con i rosanero contro il Parma. Per il resto, esperienze tra C e B con le maglie di Palermo, Perugia, Savoia, Messina e Pisa. Sanseverino ha totalizzato 77 presenze e 2 reti. Il calciatore può ricoprire, oltre a quello di centrocampista, anche il ruolo di esterno sinistro.

Inoltre, sul ruolo di esterno d’attacco è collegato anche il nome di un esperto del settore e di categoria, Giuseppe Madonia. A riportarlo è TuttoC.com che vede Siracusa e Reggina sull’esterno palermitano, che potrebbe lasciare la Virtus Francavilla con gli amaranto che starebbero lavorando ad uno scambio con i pugliesi. Una carriera da 376 presenze e 155 reti tra Eccellenza, Serie D, Serie C e Serie B. Curriculum ricco per il calciatore 34enne.

Mercato in uscita

Reggina che è pronta a muoversi anche in uscita. A lasciare il club amaranto saranno quei giocatori che non hanno particolarmente convinto mister e coordinatore dell’area tecnica, ma non solo. Ai vari Turrin, Tazza, Bezziccheri, Auriletto (che dovrebbe tornare alla casa madre del Torino) e Maesano (che non rientra nel progetto tecnico), si aggiungono anche Di Livio, Mezavilla, Di Filippo e Fortunato, che dovrebbero lasciare l’amaranto. Da valutare anche il futuro dei vari Porcino, De Francesco e Bianchimano. I primi due sono in scadenza di contratto (non rinnovato) e potranno già legarsi ad altre squadre (per entrambi è forte l’interesse dalla B) mentre per l’attaccante c’è il forte interesse di club come Siviglia, Sassuolo, Atalanta, Cittadella ecc…

Commenti Facebook