Reggina, Porcino vicino al Catania: c’è molto ottimismo. Calil non arriva, intoppo ingaggio

      Commenti disabilitati su Reggina, Porcino vicino al Catania: c’è molto ottimismo. Calil non arriva, intoppo ingaggio

È oramai certo che Antonio Porcino lascerà la Reggina in questa sessione di calciomercato. La mancata convocazione nell’ultima gara e le tante richieste da parte delle altre squadre, oltre al contratto (in scadenza) non rinnovato, sono sicuramente degli indizi che portano alla strada della cessione.

Il calciatore reggino classe ’95 è conteso sia da squadre della cadetteria (come Carpi, Ascoli e Salernitana) che dalla stessa Serie C (Catanzaro, Pisa e Catania). Infatti, nel caso in cui non si concretizzasse una vera e propria offerta dalla cadetteria, il calciatore potrebbe scegliere una big di Serie C per conquistare la B sul campo.

Le tre piazze della terza serie professionistica italiana che vi abbiamo nominato sono davvero interessate all’esterno sinistro. In particolare, è forte l’interesse del Catania. Questo pomeriggio, proprio il patron degli etnei Lo Monaco ha parlato a riguardo alla trasmissione ‘C Basta’ su Radio Reggio Più. Molto ottimismo e giorni decisivi. In parole povere, la trattativa Porcino-Catania potrebbe chiudersi a giorni. Adesso, però, bisogna solo accordarsi con la società per un’eventuale contropartita tecnica. Qualche giorno addietro si era parlato dell’esperto attaccante brasiliano Caetano Calil, in scadenza con il club rossoazzurro. Oggi però, al chiaro dei fatti, è praticamente impossibile che il calciatore classe ’84 approdi in riva allo Stretto per via di un semplice (ma complicato allo stesso tempo) motivo: l’ingaggio. Un costo già elevato per il Catania, squadra in cui è sotto contratto ma dove non gioca dallo scorso campionato e che vorrebbe liberarsene al più presto, figuriamoci per la Reggina. Il suo ingaggio annuale, infatti, gira intorno ai 180.000€, superiore all’ingaggio annuo di più di metà squadra amaranto. Su di lui vi erano anche Sambenedettese, Modena, Reggiana e Sicula Leonzio, con la trattativa che non è andata in porto per gli stessi motivi. Con Calil oramai fuori dai piani della Reggina, non è assolutamente da escludere un’altra contropartita tecnica del Catania.

Commenti Facebook