Reggina, Maurizi e la lettera al sapore di addio. Presto l’incontro con Taibi

      Commenti disabilitati su Reggina, Maurizi e la lettera al sapore di addio. Presto l’incontro con Taibi

L’esperienza in amaranto del tecnico di Colleferro è ai titoli di coda

Una delle poche certezze della prossima stagione è quella che Agenore Maurizi non sarà, al 99,9%, l’allenatore della Reggina. Lo sappiamo noi, lo sa la piazza e lo sa anche lui che la sua esperienza in riva allo Stretto si è conclusa ieri con l’ultima partita di campionato contro la Juve Stabia. Il rapporto distaccato con parte della tifoseria, il saluto al pubblico dopo la gara di ieri e la lettere divulgata tramite la propria pagina Facebook sono tutti segnali di addio che vanno oltre il contratto che lo lega alla Reggina fino al 2019. Un contratto che, probabilmente, sarà rescisso consensualmente tra le parti a metà Maggio, quando il direttore sportivo Massimo Taibi incontrerà e parlerà con il tecnico di Colleferro.

Intanto, lo stesso Maurizi ha divulgato questa lettera al sapore di addio:

La nostra esistenza si racchiude in un inizio ed una fine, ovvero la nascita e la morte. Per quanto questo ci possa mettere paura, questi sono gli unici parametri. In mezzo c’è il contenuto ed è lì che possiamo lasciare una traccia, un segno. Il nostro campionato ha avuto un inizio ed una fine, spero che nel percorso di questa stagione 2017/2018 io abbia lasciato una buona immagine di me. Voi tutti mi avete dato tanto anche nelle critiche più feroci. Vi voglio bene e grazie: #forzareggina