REGGINA – le parole del presidente Mimmo Praticò alla presentazione di Branca e Taibi

      Commenti disabilitati su REGGINA – le parole del presidente Mimmo Praticò alla presentazione di Branca e Taibi

Ecco le parole del presidente amaranto Domenico Praticò, alla presentazione di Massimo Taibi e Giusva Branca, rispettivamente nuovo direttore sportivo e nuovo club manager amaranto.

“Signori buongiorno a tutti, grazie per essere qui con noi così nunerosi e così attenti, mi sembrava corretto, stamattina, dare insieme a voi, il benvenuto al nuovo direttore della Reggina 1914 Massimo Taibi che, certamente, tutti voi conoscerete per la sua importante anzi importantissima storia di calciatore, per aver indossato la maglia gloriosa e che lui ritiene gloriosa per la Reggina, per il ruolo che ha scelto di seguire per la sua vita che è quello di Direttore sportivo, prima di arrivare a Reggio ha portato risultati importanti per le squadre nelle quali ha lavorato.

La scelta di massimo Taibi è una scelta importante, dopo aver esaminato 10 direttori sportivi, al quale vanno i miei ringraziamenti, dopo aver fatto un confronto con il cda abbiamo firmato il contratto ieri sera, soltanto dalle 21 circa, Massimo, fa parte della nostra società.
Abbiamo deciso di presentarlo stamattina poiché i tempi come voi mi insegnate, sono sempre brucianti. Bisogna prendere decisioni al più presto, sia per i calciatori che sono stati qui quest’anno a livello di prestito o ad altri livelli, perciò era necessario ufficializzare questo nuovo ruolo, perché la scelta su Massimo, prima di tutto per le sue conoscenze tecniche, insieme ad un suo collaboratore, il signor Mercurio, ha una conoscenza davvero importante dei calciatori, di questa categoria, ma anche delle categorie inferiori e superiori. Apparte questo che mi sembra giusto e normale in una scelta così importante e delicata, ho riscontrato nell’uomo tanta voglia, tanto entusiasmo, direi che ha voglia di spaccare il mondo, ho dovuto frenare la sua esuberanza, lo ha dimostrato ai tifosi e a ciascuno di voi, di spaccare il mondo. Massimo ha avuto a mezz’ora da casa, proposte altrettanto interessanti e forse economicamente più allettanti, ma ha preferito scegliere Reggio. Abbiamo scelto Massimo Taibi perché riteniamo che sia la persona più giusta per continuare il cammino perché è un cammino che ci vuole portare a dare sempre il meglio di noi, un cammino che vogliamo fare insieme alla città, non si può pensare che ci possa essere una squadra senza tifosi, in questo senso la squadra è dei tifosi. Forse in questi anni ci siamo espressi male, forse è stato capito male il messaggio, ma ho appreso a mie spese che questa incomprensione ha portato male alla nostra Reggina. Siamo qui per fare bene e per ottenere il miglior risultato possibile. In questi 3 anni abbiamo fatto fatti, dopo le interpretazioni rimango a disposizione di confrontarmi con tutti,ma ad oggi non ho visto nessuno, ora lascio la parola al nostro direttore, vi presento per chi non lo conoscesse, Giusva Branca, un giornalista e un uomo di organizzazione e collaborazione, in questi anni abbiamo avuto punti di vista diversi, abbiamo trovato in Giusva come in Taibi, l’uomo giusto per trovare a realizzare i progetti.
Giusva, anche lui persona molto entusiasta di affrontare l’incarico, sono convinto che anche con lui possiamo trovare la massima collaborazione. Non è per fare polemica, in tutta l’Italia parlano solo bene della società, mettono solo miele nelle parole sulla società ma in questa città, dobbiamo accettare purtroppo la “controcorrente” vuol dire che non si è capito cosa si è fatto in questi 3 anni”. Vorrei definire meglio la questione del riavvicinamento, si sta attaccando la dignità del presidente, Mimmo Praticò, come persona più che come presidente, questa dignità che vuole essere scalfita da qualcuno, ma di questo prenderemo provvedimenti nelle sedi italiane, se la legge ce lo consentirà. Certamente non andremo mai a delinquere per dare risposta poiché non ne siamo capaci.

Commenti Facebook