Reggina – Lecce: le pagelle degli amaranto

      Commenti disabilitati su Reggina – Lecce: le pagelle degli amaranto

Reggina che domina ma non riesce a metterla dentro, sfrutta male sia le occasioni da fermo, sia le vistose lacune della capolista che, dimostra, oggi più che mai, di essere in una grave insufficienza fisica per reggere il testa a testa con le due inseguitrici. Dopo la partita di oggi, ecco le pagelle degli amaranto;

Cucchietti 6: Non può nulla sul primo goal, bene al 17′ quando smanaccia via su una velenosa conclusione. Per il resto poco impegnato.

Ferrani 6: Comanda egregiamente la difesa, qualche errore in fase di copertura.

Gatti 5: Non spazza e regala un rigore in movimento all’attaccante avversario che da due passi conclude in rete. Al 90′ di testa non riesce a pareggiare i conti.

Laezza 6: Si dimostra all’altezza dei grandi attaccanti leccesi, anche se poco ispirati.

Tulissi 5.5: Fermato, cerca di spezzare il gioco avversario ma viene murato dai difensori avversari. Esce al 64′ e fa spazio a Sparacello.

Sparacello 5.5: Cerca di dare l’aggressività giusta agli amaranto ma non risulta determinante.

Bianchimano 5.5: Tra luci ed ombre, spesso buttato a terra dalla difesa avversaria, risente di una pesante marcatura. Ha l’occasione della partita ma Perucchini fa un miracolo e salva tutto. Si fa male nel tentativo, esce all’80’ e fa posto a Sciamanna.

Sciamanna: s.v.

Armeno 6: Poco o nulla nel primo tempo, nel secondo si fa vedere rientrando centralmente per fornire palloni ai compagni, può e deve fare meglio.

Giuffrida 6: Meglio nel secondo tempo, tanta aggressività, lotta su ogni pallone. Esce al 72′ per far posto a Provenzano.

Provenzano: s.v.

La Camera 6: Orchestra sufficientemente bene il centrocampo amaranto, sbaglia però diversi palloni.

Mezavilla 6: Gara sufficiente, tanta corsa ma non tanta sostanza, al 13′ su ottima posizione, perde un tempo di gioco e conclude largo alla destra del portiere. Non ispirato come le gare precedenti. Esce al 72′ per far posto a Marino

Marino 6: Forse poteva essere schierato titolare, entra e regala a Bianchimano una via solitaria verso il portiere avversario.

Hadžiosmanović 6: Nel complesso una buona prestazione, si fa vedere ma non viene spesso servito,  commette un brutto fallo di frustazione, tirando un calcione all’avversario. Prende il giallo al 71′.
Esce al’80’ per far posto a Condemi.

Condemi s.v: Ha l’occasione per cambiare la partita, la colpisce debole e pur scartando il portiere non riesce a metterla dentro.

Maurizi 6: La sua Reggina gioca tutta la partita da protagonista, non facendo notare la grande differenza di valori in campo, perde la partita per un errore piuttosto stupido di un suo difensore e per l’incapacita dei suoi attaccanti di concretizzare tutti i palloni che arrivavano dai reparti antecedenti. Una Critica dura la si può fare sulla modalità di esecuzione dei calci da fermo, la quale Reggina si mostra nettamente incapace, nel complesso una sufficiente lettura della gara, forse qualche cambio rivedibile.

Commenti Facebook