Reggina, Cevoli: “Voglio far sognare i tifosi, li trascineremo allo stadio con i risultati. Obiettivo ? Non ci poniamo limiti”

      Commenti disabilitati su Reggina, Cevoli: “Voglio far sognare i tifosi, li trascineremo allo stadio con i risultati. Obiettivo ? Non ci poniamo limiti”

Le parole del tecnico della Reggina

Il nuovo tecnico della Reggina, Roberto Cevoli, questa sera è intervenuto telefonicamente alla trasmissione Reggina Stadio in onda su Radio Antenna Febea. In studio Tonino Massara e Rocco Musolino.

A seguire, le parole del tecnico amaranto:

Sul suo passato alla Reggina – Ho fatto due anni importanti. Reggio Calabria mi ha lasciato qualcosa di importante, spero di aver lasciato qualcosa anch’io a tutti coloro con i quali lavorato.

Sull’esperienza al Renate – È stata un’esperienza importantissima. Ho trovato una società che mi ha permesso di lavorare in una categoria nella quale lavoravo da anni con calciatori importanti. Spero di ritrovare, anche qui a Reggio, giocatori che abbiano la stessa mentalità.

Sul modulo – Dipende molto dai giocatori che il direttore Taibi mi metterà a disposizoone. Stiamo lavorando sul mercato in funzione del 4-3-3. Lavoreremo su più moduli perché sarà un vantaggio, anche perchè saper cambiare modulo a partita in corso è importante.

Sui nuovi arrivi – Sono tre giocatori che abbiamo seguito e cercato e siamo riusciti a portarli a casa. Salandria lo avevo nella Primavera, lo conosco. Già allora aveva potenzialità, sono contento di poter lavorare ancora con lui. Navas non lo conoscevo, ho preso delle informazioni e mi ha convinto. Ha ottime potenzialità. Il direttore è stato molto bravo a portarlo a casa perché è un ’97 ed era appetibile sul mercato. Maritato ha una certa esperienza, in queste ultime stagioni ha fatto meno di quelle che sono le sue potenzialità ma è molto carico, non vede l’ora di lavorare e riscattarsi.

Sui tifosi – Bisogna cercare in tutti i modi di portare la gente allo stadio. Abbiamo molto bisogno del pubblico e, avendo giocato già a Reggio, so quanto può dare e quanto è importante il pubblico di questa città. Dovrà essere la squadra a trascinare la gente allo stadio. Sarà con i risultati che avvicineremo il pubblico alla squadra. Ci vorrà pazienza ma sono convinto che con i risultati e le prestazioni la gente si potrà avvicinare alla squadra e per noi sarà la ciliegina sulla torta. 

Sul campionato che verrà – Credo che sarà un campionato molto equilibrato, ci saranno 3-4 squadre favorire per la vittoria finale e credo che il Catania sia una di queste. Il Catanzaro sta facendo una squadra per cercare di tornare in Serie B, sicuramente ci sarà una sorpresa. Spero che la Reggina riesca a dare filo da torcere alle squadre che incontrerà, specie alle favorite per la vittoria finale.

Sull’obiettivo – L’obiettivo della società è quello di fare meglio dell’anno scorso, non ci poniamo limiti. Sono sicuro che ci toglieremo delle soddisfazioni.

Sul ritiro – Tra l’11 ed il 13 Luglio partiremo per il ritiro, manca ancora l’ufficialità della società. Molto probabilmente sarà in Calabria, la società sta lavorando anche a riguardo. 

Sul Sant’Agata – Essendoci cresciuto mi piacerebbe avere la squadra lì ed avere a disposizione quel centro sportivo che è da sempre uno dei fiori all’occhiello d’Italia. Userò ciò che avrò a disposizione, è ovvio che preferisco il Sant’Agata. Avere il settore giovanile vicino alla prima squadra da grossi vantaggi ai ragazzi giovani. Spero si riesca a stare tutti vicini in tal senso.

Su Reggio – È stata una grande emozione per me tornare in città e rivedere tante facce amiche che mi hanno ricordato gli anni belli passati da giocatore.

Maritato ci può dare grandi alternative nel gioco. Mi aspetto molto dagli esterni e dalle due mezz’ale. Oltre a Maritato mi aspetto un altro attaccante. Abbiamo anche Sciamanna e Sparacello, valutiamo tutti. Mi aspetto molto da tutti.

Sullo staff tecnico – Per lo staff tecnico siamo ai dettagli, a breve arriveranno le firme. Sono persone serie che hanno molta voglia di lavorare e che ci daranno una grossa mano 

Io sono un sognatore, spero di poter far sognare i tifsoi. L’importante è stare vicini alla squadra, soprattutto nei momenti difficili che probabilmente ci saranno.

Commenti Facebook