REGGINA – Da Catania a…Catania: dall’inaspettato declino alla possibile rinascita ?

      Commenti disabilitati su REGGINA – Da Catania a…Catania: dall’inaspettato declino alla possibile rinascita ?

Da Catania a Catania: se la gara d’andata segnò l’inizio di un declino, la gara di ritorno segnerà la rinascita ?

Da Catania a…Catania. La gara di domenica tra la Reggina e gli etnei chiuderà il cerchio di un girone esatto rispetto all’ultimo confronto tra le due compagini al “Granillo”. Una gara, datata 28 Ottobre 2017, che squadra e tifosi non dimenticheranno facilmente. Amaranto vittoriosi nel segno di Bianchimano che apre e chiude la partita mettendo ko, in extremis, la favoritissima corazzata di Lucarelli.

Gara il cui il lancio dei fumogeni in mezzo al campo e la coreografia della Curva Sud fecero discutere (e non poco) il panorama calcistico territoriale e nazionale.

Dopo quella gara, il buio in casa amaranto. Dai numerosi daspo inflitti alla decisione della tifoseria di porre fine al tifo organizzato, passando per le 8 gare senza vittorie tra cui 6 sconfitte (4 delle quali di fila tra cui due 3-0 in casa). Poi la lunga notte del 23 Dicembre, la vittoria spartiacque nel derby a Catanzaro e, successivamente, quella contro la Paganese (che resta di fatto l’ultima gioia da tre punti), la (seconda) rivoluzione di Gennaio e, arrivando fino ad oggi, i 5 pareggi e le 2 sconfitte (l’ultima recentissima contro il Monopoli) nelle ultime 7 gare. Reggina che, da allora, ha totalizzato 13 punti in 17 partite (tra cui solo 5 in casa in 9 uscite) con 9 reti segnate (tra cui 3 in casa, dove la Reggina, dopo la gara con il Catania, è rimasta a secco per quattro gare consecutive). È contro gli etnei, tra l’altro, che risale l’ultimo gol su azione con vittoria della squadra di Maurizi.

Da Catania a Catania: dall’inaspettato declino alla possibile rinascita per cancellare i risultati negativi ottenuti in questo lungo e difficile periodo.

Commenti Facebook