Reggina, quando il cambio è chiamato dal pubblico. Serve l’imprevedibilità di Tulissi

      Commenti disabilitati su Reggina, quando il cambio è chiamato dal pubblico. Serve l’imprevedibilità di Tulissi

Reggina-Virtus Francavilla, quando un cambio viene letteralmente invocato dal pubblico. Facciamo fatica a ricordare un evento come quello di domenica. Tralasciando la scialba prestazione della squadra, ciò che ha portato i tifosi amaranto a manifestare il proprio disaccordo nei confronti dell’allenatore è legato all’ingresso in campo di Tulissi. L’unico calciatore nella rosa in grado di puntare e saltare l’uomo nella stragrande maggioranza dei casi. Nella gara di domenica, infatti, il pubblico reggino ha invocato a gran voce l’innesto del numero 7 di proprietà dell’Atalanta proprio nel momento in cui serviva quel cambio di marcia che avrebbe potuto cambiare la partita. Il coro e subito dopo il cambio, Maurizi da retta (troppo tardi) al pubblico e getta nella mischia, seppur per soli 15 minuti, anche l’attaccante bergamasco al posto di Marino.

E LA QUALITÀ SI SENTE SUBITO…

Entra subito nel vivo della gara. Punta l’uomo, guadagna metri e chiude rapidamente delle triangolazioni con i compagni. La Reggina diventa più sbarazzina negli ultimi minuti, ma il tutto non basta per raggiungere la rete del vantaggio.

IMPREVEDIBILITÀ

È quello che manca a questa squadra. È quella caratteristica che scorre nelle vene di Tiziano Tulissi. È ormai palese che a questa squadra manca quel guizzo decisivo negli ultimi 15 metri per poter finalizzare in rete.

NON SOLO A REGGIO CALABRIA…

Un cambio dettato all’allenatore, non è successo solo a Reggio Calabria. Sempre nella giornata di domenica, infatti, un episodio simile è successo a Catanzaro. Tra le file giallorosse è stato l’attaccante Letizia a richiedere a Dionigi la sostituzione di Falcone. Il risultato è stato lo stesso sia da una parte che dall’altra della Calabria: ovvero che il mister, pochissimo tempo dopo i reclami, ha effettuato la tanta attesa sostituzione.

Commenti Facebook