Reggina, Basile: “Abbiamo bloccato la trattativa con Orlando per rispetto dei tifosi”

      Commenti disabilitati su Reggina, Basile: “Abbiamo bloccato la trattativa con Orlando per rispetto dei tifosi”

Un colpo di mercato che si sarebbe potuto trasformare in un “colpo al cuore amaranto”. La Reggina cercava un attaccante esperto e, vista la scelta a cui si stava pensando, forse è stato meglio non averlo preso. Più che altro per non accentuare le innumerevoli critiche che stanno avvolgendo la società.

Società che, nell’ultima ora di mercato, aveva messo gli occhi su Luca Orlando, classe ’90 di proprietà del Prato. Molti di voi tengono ancora qualche (fastidioso) ricordo dell’ex numero 7 peloritano. Il primo è il gol di tacco che decise (0-1) la gara d’andata del derby dello Stretto, mentre il secondo, quello più fastidioso per la tifoseria reggina, è legato al gesto post-rete della gara di ritorno. Dopo il suo gol (del momentaneo 2-0), infatti, il calciatore salernitano ha esposto una maglia con la scritta “Vu calai nautra vota” oltre al selfie post-vittoria.

(Immagine: Pianeta Messina)

Il direttore amaranto Salvatore Basile, nella conferenza stampa odierna, ha annunciato di non aver proseguito la trattativa con il suo entourage proprio per questo accaduto, fatto notare dal presidente Praticò. A seguire, il suo commento a riguardo:

“Questo fa capire anche quanto la società ci tiene a certe sfumature, soprattutto il presidente. Io, onestamente, non mi ricordavo di questa cosa anche perché non ho vissuto gli anni passati. Per via di un piccolo episodio increscioso abbiamo ritenuto di bloccare la trattativa sul nascere per rispetto anche dei nostri tifosi.”

“Pericolo sventato” dunque. Immaginate un pò come avrebbe reagito la tifoseria se la trattativa fosse andata in porto…

Per fortuna (e aggiungiamo anche con grande contezza e attenzione da parte del presidente) il tutto ha lasciato il tempo che ha trovato.