Reggina, Armeno la scelta giusta per la fascia sinistra. Corsa, sacrificio ed una B da riconquistare…

      Commenti disabilitati su Reggina, Armeno la scelta giusta per la fascia sinistra. Corsa, sacrificio ed una B da riconquistare…

Dal professionismo conquistato con l’Ischia alle tre presenze in B col Novara. Ma ora c’è il test Reggina da superare…

La Reggina sembra aver trovato la giusta via: quella dei risultati. Dopo la vittoria con la Casertana ed il pareggio di Siracusa, la squadra di Maurizi sembra convincere di più il popolo amaranto. Una squadra arricchita di esperienza in queste ultime partite, soprattutto a centrocampo grazie ai rinforzi arrivati nel periodo invernale che hanno ampliato la possibilità di scelta del mister.

C’è chi, invece, è riuscito a ritagliarsi un posto da titolare in pochissimo tempo (o meglio, da subito) dal suo arrivo. Uno di questi è sicuramente Gennaro Armeno, esterno sinistro classe 1994 arrivato a Gennaio in prestito dal Novara. Un calciatore essenziale per il 3-5-2 di Maurizi, allenatore con il quale ha trascorso la stagione 2014/15 all’Ischia, che non ha esitato a gettarlo nella mischia sin da subito. I risultati sono stati più che positivi e le sue qualità stanno venendo fuori partita dopo partita. Corsa e sacrificio le sue caratteristiche, i cross la sua specialità. A lui il tecnico di Colleferro ha dato le chiavi della catena di sinistra, totalmente rivoluzionata.

Più sicurezza nelle giocate e maggiore facilità di andare al traversone dalle parti del numero 11 di Pozzuoli, la cui fascia è quella maggiormente sfruttata nelle azioni amaranto. Armeno è entrato alla grande nei meccanismi di Maurizi ed ha subito trovato l’intesa giusta con i compagni. Corre, si sacrifica e suda la maglia: tre aspetti importanti che soddisfano (e non poco) la tifoseria.

Armeno è stata la scelta giusta per la fascia sinistra amaranto ma, alla fine del prestito, tornerà al Novara (dove non ha avuto molto spazio durante il suo trascorso). Adesso, però, c’è da continuare a fare bene con la Reggina, usando Reggio Calabria come un (ottimo) trampolino di lancio verso palcoscenici (inteso come categorie) più prestigiosi ai quali tutti i giovani calciatori ambiscono sin da bambini.

Commenti Facebook