Rateizzazioni e controversie relative del servizio idrico integrato: La nota dell’assessore a Finanze e Tributi (dettagli)

      Commenti disabilitati su Rateizzazioni e controversie relative del servizio idrico integrato: La nota dell’assessore a Finanze e Tributi (dettagli)

L’esecutivo guidato dal sindaco Giuseppe Falcomatà ha approvato il disciplinare che consente di rateizzare con chiare modalità, concordate con le associazioni dei consumatori sottoscrittrici del protocollo d’intesa con l’amministrazione comunale già due anni orsono, i corrispettivi del servizio idrico integrato in fase di morosità e rottamazione per le ingiunzioni. Misura in attuazione delle direttive approvate in sede di Regolamento per la Gestione del Sistema Idrico Integrato varato dal consiglio comunale lo scorso dicembre.
Lo comunica l’Assessore a Finanze e Tributi Irene Calabrò.

«Data la rilevanza della morosità nel settore idrico, è stato predisposto uno strumento che consente di tutelare la sostenibilità economico finanziaria della tariffa e che nello stesso tempo viene incontro alle difficoltà economiche dei cittadini».

In particolare gli utenti in condizioni di disagio.

«Nuove misure sono state pensate in particolare – soggiunge l’assessore Irene Calabrò – per coloro che si trovano in condizioni di disagio sociale ma anche in stato di momentanea e obiettiva difficoltà, attestata tra l’altro, dalla diminuzione del reddito lordo non inferiore al 20% rispetto a quanto dichiarato l’anno precedente».

Ma c’è di più.

« A seguito di una attenta lettura dei bisogni del territorio – afferma Calabrò – possono accedere al beneficio quei cittadini che si trovano in momentanea e obiettiva difficoltà, anche a causa dello stato di salute proprio o dei conviventi del nucleo familiare, di altre situazioni documentabili e che comunque portano a limitazioni nello svolgimento dell’attività lavorativa o a esborsi rilevanti per far fronte alle spese mediche».
Dalla lettura dell’agile regolamento che consta di 9 articoli, si può evincere che la rateizzazione, è di norma fissata in 36 rate di misura non inferiore ai 50 euro, tuttavia con la Commissione Mista Conciliativa paritetica istituita, a cui va indirizzata l’istanza di autorizzazione alla rateizzazione, i cittadini possono concordare un piano personalizzato esteso fino a 60 rate.
«Invito tutti i cittadini a rivolgersi agli uffici comunali e farsi portavoce della notizia, tuttavia a breve la modulistica e il regolamento saranno pubblicati sul sito della rete civica e su tributi.reggiocal.it » conclude l’assessore Irene Calabrò.

Comunicato stampa

Commenti Facebook