MarRC: Tre giorni per il progetto del polo turistico del bergamotto (dettagli)

      Commenti disabilitati su MarRC: Tre giorni per il progetto del polo turistico del bergamotto (dettagli)

Tre giorni al MArRC (dal 15 al 17 marzo 2018) per la manifestazione promossa dall’Accademia internazionale del Bergamotto, partner culturale del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, per presentare il progetto di riscatto sociale, culturale, occupazionale e turistico del Polo Turistico del Bergamotto.

Domani, sabato 17 marzo, la giornata di Gala, nello spazio della Sala Paolo Orsi del Museo, con la presenza dei rappresentanti delle Istituzioni. Porteranno i saluti agli ospiti, con il direttore del MArRC Carmelo Malacrino: la coordinatrice del Polo, Carmela Ciappina; il presidente del Parco Nazionale dell’Aspromonte, Giuseppe Bombino; il sindaco della Città di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà. Alla sessione conclusiva interverranno anche: il presidente del Consiglio regionale della Calabria Nicola Irto, il presidente della Giunta regionale calabrese Mario Oliverio, il direttore generale Cultura e Turismo della Regione Calabria Sonia Talarico, la dirigente del Miur Pasqualina Maria Zaccheria.

Questa mattina, nell’aprire i lavori, il direttore Malacrino ha salutato gli ospiti che affollavano la sala con queste parole: «Il bergamotto di Reggio Calabria è un bene identitario del nostro patrimonio culturale e della nostra tradizione alimentare, da tutelare e da trasmettere ai giovani per un uso consapevole del territorio regionale e per uno sviluppo sostenibile della Calabria».

Il promotore dell’iniziativa, Vittorio Caminiti, presidente dell’Accademia internazionale del Bergamotto, del Museo del Bergamotto e di Federalberghi Calabria, ha dichiarato: «Il Polo Turistico del Bergamotto vuole essere un luogo di trasmissione dei saperi e delle scienze del bergamotto. Il progetto ha messo insieme 54 operatori della costa calabra dove c’è la produzione del bergamotto, enti pubblici e imprese. Insieme – ha dichiarato Caminiti – ci impegniamo per trasferire cultura e gli strumenti perché questa si trasformi in lavoro, in frutto economico e reddito, soprattutto per le nuove generazioni, e in riscatto del territorio dal punto di vista agro-alimentare e turistico».

Tre, le sessioni seminariali in programma sabato 17 marzo: “Quali opportunità per l’agrume reggino”, “Profumi, unguenti e strumenti da cucina: dalla Magna Grecia ai Romani fino all’era del bergamotto”, “La nutricetica al bergamotto: stato di fatto, cure e rimedi”.

Tra i relatori alla seconda sessione, coordinata dal direttore Carmelo Malacrino, a partire dalle ore 9.40, anche l’archeologa del Museo Daniela Costanzo, con un intervento dal titolo: “Nutrire gli uomini, onorare gli dei”, sul cibo nel mondo greco e magnogreco attraverso testi letterari e testimonianze iconografiche che ne attestano la valenza sacrale, come offerte votive alle divinità.

Commenti Facebook