La Reggina parte bene, la Juve Stabia rimonta. A Castellammare è 2-1 per le vespe

      Commenti disabilitati su La Reggina parte bene, la Juve Stabia rimonta. A Castellammare è 2-1 per le vespe

Settima gara senza vittorie (otto con la Coppa Italia), solo due punti da Novembre ad oggi. La Reggina continua a non trovare gioie e perde anche a Castellammare di Stabia chiudendo nel peggiore dei modi il girone d’andata. Contrariamente alle ultime due partite, i ragazzi di mister Maurizi vanno ko contro una squadra più forte anche dal punto di vista della classifica generale. Gara a due facce per gli amaranto, determinati e propositivi nella prima frazione e senza idee e lucidità nella seconda. Gioia per il reggino Caserta che batte anche da allenatore la squadra che ha sempre tifato e nella quale ha sognato di poter approdare. Reggina che, dopo aver subito un gran palleggio gialloblù, sblocca la gara grazie ad un rapido contropiede da manuale innescato da Tulissi e concluso da Fortunato che riceve un ottimo pallone da De Francesco. Squadra che tiene il vantaggio fino al 63′ quando Viola, sugli sviluppi di un calcio d’angolo molto contestato, realizza un gran gol spedendo la palla all’incrocio dei pali da fuori area. La Juve Stabia aggancia dunque gli amaranto che vengono addirittura superati dieci minuti più tardi con un colpo di testa di Bachini, il cui pallone ipnotizza Bianchimano, immobile sulla linea di porta. Timida risposta della Reggina che ha la miglior occasione della ripresa con Marino che si fa neutralizzare un tiro da fuori area dal portiere stabiese. La Juve Stabia dimostra le sue grandi abilità nel palleggio e sulle fasce, la Reggina invece mette in evidenza i suoi limiti legati al rendimento in proporzione con il minutaggio.

 

Castellammare di Stabia resta dunque un tabù per la Reggina che non vince dal 1956. Amaranto alla terza sconfitta consecutiva, la crisi continua. Ora più che mai serve una reazione, serve una scossa, servono delle risposte…

Commenti Facebook