Gabriele Martino: “Reggina, occorre un campionato di vertice. E non intendo i play-off”

      Commenti disabilitati su Gabriele Martino: “Reggina, occorre un campionato di vertice. E non intendo i play-off”

Gabriele Martino a La Gazzetta del Sud

Lo storico ds della Reggina e protagonista della storia amaranto, Gabriele Martino, ha parlato ai microfoni di Cristofaro Zuccalà per la Gazzetta del Sud.

Ecco le sue parole:

“Quella promozione segnò una conclusione stagionale irripetibile nel calcio reggino. Diciannove anni fa, fin dall’inizio del campionato si percepiva un clima d’entusiasmo in città. C’era l’avvio dei lavori di restyling al “Comunale” poi “Granillo” dovuti a un’idea di un grande sindaco, Italo Falcomatà.

Sulla scelta di cambiare allenatore – “Non so se dovuta ad incoscienza di Foti e Martino, coraggio o intuizione. Eravamo sesti dopo la sconfitta con il Chievo Verona. Arrivò un saggio, un galantuomo come Brunone (Bolchi) che ci condusse alla meta”.

Sul cambiamento del calcio – “Questo sport è cambiato parecchio, soprattutto gli aspetti tecnici. Parlerei di involuzione.”

Grave peggioramento anche in Serie C – Si capisce tutto se si pensa che ci sono squadre che, per varie evenienze, chiudono il campionato a zero punti. Invece di andare avanti stiamo tornando indietro. Tutto dovrebbe essere rivisitato, non mi riferisco solo alle penalizzazioni e all’aspetto tecnico.

Cosa serve a Reggio ? Più entusiasmo, più coinvolgimento, credibilità e maggiori investimenti tali da ridare alla città qualcosa di forte. La Reggina in Serie C, con tutte le difficoltà e le problematiche contingenti, non può non guardare alla Serie B. Questo è il terzo campionato dell’attuale proprietà. Occorre un campionato di vertice. E non intendo i play off”.