Consiglio Comunale del 27 luglio: i provvedimenti approvati

      Commenti disabilitati su Consiglio Comunale del 27 luglio: i provvedimenti approvati

Si è tenuta questa mattina, nell’aula consiliare “Pietro Battaglia” di Palazzo San Giorgio, la seduta del Consiglio Comunale, convocato in sessione straordinaria dal Presidente Demetrio Delfino.

Passano a maggioranza tutti i punti previsti all’ordine del giorno.

In relazione al bilancio di previsione dell’esercizio 2018/2020, sono state ratificate le delibere di Giunta sulla variazione al rendiconto comunale per l’acquisto di un palco modulare con una parte dei  proventi scaturenti dall’accertamento della tassa di soggiorno e la rimodulazione dello stipendio dei dipendenti a seguito dell’intervenuto aggiornamento contrattuale, già passate in Commissione Bilancio con parere favorevole del Collegio del Revisori dei conti.

Approvato lo schema di convenzione del servizio di Tesoreria dell’Ente e la modifica del testo di salvaguardia equilibri e assestamento generale della situazione contabile municipale.

Votati a maggioranza anche i debiti fuori bilancio, derivanti da sentenze del Tribunale del lavoro, per servizi di gestione e manutenzione resi al Comune di Reggio Calabria.

Due mozioni aggiuntive sono state inserite a margine dell’ordine del giorno della seduta consiliare.

La proposta avanzata dal consigliere Pasquale Imbalzano volta a “individuare tutte le soluzioni possibili per la salvaguardia di tutte le unità lavorative che dal 2006 a oggi hanno garantito con la propria responsabile attività il mantenimento e la piena funzionalità dell’impianto di dissalazione delle acque di via Boschicello.” è   stata respinta a seguito di un acceso ed inconciliabile scambio di opinioni in aula.

Successivamente è stata   discussa e votata all’unanimità la proposta presentata dalla consigliera Serranò  elaborata congiuntamente in seno alla Commissione Politiche sociali e Decentramento, al fine di non disperdere l’esperienza maturata dalla  Cooperativa ROM 1995 nel campo dei servizi di raccolta differenziata dei rifiuti ingombranti.

Il Consiglio pertanto   si impegna a:

mantenere   l’affidamento della gestione del centro di raccolta RAEE a cooperative sociali di tipo B;

adottare  le procedure di evidenza pubblica previste dalla normativa vigente al fine di affidare la gestione della seconda costruenda    isola ecologica della città a Ravagnese a cooperative sociali di tipo B ;

attivare  ogni iniziativa utile affinché si individuino percorsi di coinvolgimento all’interno dell’ ATO n. 1, ( soggetto che provvederà alla gestione di tutti i rifiuti del territorio della Città Metropolitana di Reggio Calabria)  di cooperative sociali di tipo B, valorizzando le esperienze acquisite nello svolgimento di servizi di raccolta differenziata che consentano iniziative di integrazione sociale di persone svantaggiate.

[streaming sul canale You Tube rete civica reggio cal ]