Avviate le operazioni di trasferimento degli occupanti abusivi dell’area della ex polveriera di Ciccarello

      Commenti disabilitati su Avviate le operazioni di trasferimento degli occupanti abusivi dell’area della ex polveriera di Ciccarello

Sono iniziate nella giornata odierna le operazioni di delocalizzazione delle famiglie residenti nell’area della ex polveriera di Ciccarello.

Lo spazio, da anni in preda all’incuria, era stato interessato nei mesi scorsi da un intervento coordinato finalizzato alla bonifica dell’area, trasformatasi nel tempo, nell’indifferenza generale, in una vera e propria discarica a cielo aperto, caratterizzata da frequenti incendi durante il periodo estivo, determinando quindi un serio rischio sanitario per i residenti del quartiere.

L’intervento di oggi, coadiuvato dalla pacifica e preziosa presenza delle forze dell’ordine e degli agenti del Comando di Polizia Municipale, si è svolto in un clima di serenità e reciproca collaborazione, consentendo alle famiglie, che avevano abusivamente occupato alcune abitazioni fatiscenti all’interno dell’area, di firmare i primi decreti di assegnazione degli alloggi individuati dal Comune. Nella giornata odierna gli ex occupanti, accompagnati dai rappresentanti dell’Amministrazione comunale, hanno avuto modo di visionare gli alloggi individuati per il trasferimento e successivamente di firmare il decreto di assegnazione.

Proprio per consentire ai residenti di predisporre il trasloco, le demolizioni delle vecchie baracche all’interno dell’area della ex polveriera inizieranno solo nei prossimi giorni, quando le operazioni di trasferimento dei beni mobili di proprietà degli ex occupanti, coadiuvate da un’azienda di trasporti, saranno completate.

Durante le operazioni, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale erano presenti la Consigliera delegata ai Beni Comuni e Confiscati Nancy Iachino, l’Assessore alla Polizia Municipale Antonino Zimbalatti, il Consigliere delegato all’emergenza abitativa Giovanni Minniti, il Capo di Gabinetto del Comune di Reggio Calabria Gianpaolo Puglia oltre ai tecnici e ai funzionari dei settori interessati.

La sinergia istituzionale attivata, grazie alla collaborazione e alla straordinaria sensibilità dimostrata dalle Forze dell’Ordine ed in particolare della Questura di Reggio Calabria, ha consentito all’Amministrazione di conseguire un pacifico e proficuo dialogo con i cittadini, individuando la soluzione più consona per il bene delle famiglie interessate dai trasferimenti, mettendo a loro disposizione una serie di alloggi ubicati in diverse zone della città.

Comunicato stampa

Commenti Facebook